Il fai da te con il Patchwork

Oggi il riutilizzo è il passatempo più amato da italiani e non solo. Proprio per questo il patchwork diventa un modo di interpretare sia i materiali che l’arredamento in modo del tutto nuovo e innovativo.

Oggi il patchwork trasferisce tutte le sue caratteristiche sulle pareti di tutte le case e anche sui coprisedile e su lenzuola e coperte del letto.

Il patchwork per gli amanti dell’uncinetto

L’uncinetto è da sempre l’attrezzo utilizzato per rilassarsi da sole o in compagnia. Ma nel momento in cui non si ha più idea di cosa realizzare con il piccolo uncino magico, si può iniziare a pensare a creare dei piccoli o grandi quadrati da unire per formare poi dei copriletto oppure scendiletto. Queste coperte sono utili nel momento in cui in casa si hanno dei bambini o degli animali domestici: possono essere usati come tappeti su cui giocare o appoggiarle sui piedi per stare al caldo in inverno.

Riutilizzare i vecchi stracci

Tutti noi abbiamo in casa delle vecchie lenzuola o vestiti che si sono rovinati dopo molti lavaggi. Questa può essere una vera e propria miniera d’oro, un modo per creare coperte, cuscini o borse con stoffe destinate ormai alla spazzatura.

Il patchwork con altri materiali

Oggi è possibile fare il patchwork anche con altri materiali, senza aver paura di osare. Stiamo parlando di piastrelle, legno e materiali di costruzione con i quali ci si può sbizzarrire in tutti i modi possibili e immaginabili.

 

Redazione Casafacile24.com

Casafacile.com è un quotidiano online tutto dedicato alla casa.

Lascia un commento